Cerca
Filters

Corso addetti primo soccorso aziende di tipo "A" (16 ore)

Cod.: S1PS7A0
  • *
  • *
€210,00
Il tuo prezzo: €178,50

CORSO ADDETTI PRIMO SOCCORSO AZIENDE DI TIPO "A"
(16 ORE)

PREMESSA
Il 3 febbraio 2005 sono entrate in vigore le disposizioni sul pronto soccorso aziendale, D.M. n. 388 del 15 luglio 2003, in linea con l’art.15 – comma 3 del D.Lgs. 626/94 e successive modifiche e integrazioni, che impongono l’individuazione delle squadre di Primo Soccorso all’interno dei luoghi di lavoro, la loro formazione e il loro obbligatorio aggiornamento periodico.

STRUTTURA DEL CORSO
Il corso prevede 12 ore di frequenza obbligatoria per gli addetti al P.S. delle aziende appartenenti ai Gruppi B e C.
Un ulteriore incontro di approfondimento di 4 ore è obbligatorio solo per gli addetti delle aziende appartenenti al Gruppo A.

DESTINATARI
Addetti al Primo Soccorso di Aziende del Gruppo A:

AI: Aziende o unità produttive industriali rientranti:

  • Seveso II
  • Centrali Termoelettriche
  • Nucleare
  • Estrattive e minerarie
  • Sotterraneo
  • Esplosivi, polveri e munizioni

AII: Aziende o unità produttive industriali appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4

AIII: Aziende o unità produttive comparto agricoltura con più di 5 lavoratori

Gruppo B: Aziende o unità produttive con 3 o più lavoratori non rientranti nel gruppo A

Gruppo C: Aziende o unità produttive con meno di 3 dipendenti non rientranti nel gruppo A

PROGRAMMA:

I LEZIONE (4 ORE)

  • Allertare il sistema di soccorso
    • Chi è l’addetto al Primo Soccorso aziendale ed i suoi compiti (D.M. 388/2003 e DLgs 626/94)
    • Il 118 (cos’è, come funziona, la chiamata, esempi di chiamata e situazioni tipiche)
    • Cause e circostanze dell’infortunio – la prevenzione degli stessi (previsione dei pericoli evidenti e probabili) – l’autoprotezione
    • Comunicare le informazioni ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza
  • Riconoscere un’emergenza sanitaria
    • Scena dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc..) – Le fasi del soccorso
    • Raccolta delle informazioni
    • Aspetti legali del soccorso (omissione di soccorso, stato di necessità..)
    • Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato - le funzioni vitali e l’importanza della loro valutazione/mantenimento in attesa dell’arrivo dei soccorsi : posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree – massaggio cardiaco esterno - respirazione artificiale
    • Il triangolo della vita (Cervello-Cuore-Respiro) – La catena dei soccorsi
    • Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio – principali emergenze/patologie e primo soccorso : lipotimia, sincope, shock, edema polmonare acuto, crisi asmatica, dolore acuto stenocardico, reazioni allergiche, crisi convulsive, emorragie
    • Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

II LEZIONE (4 ORE)

  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro
    • Emorragie e shock
    • Cenni sulle principali emergenze/patologie neurologiche (lipotimia/sincope, ictus, crisi epilettica)
    • Anatomia e fisiologia dell’apparato respiratorio – principali emergenze/patologie (difficoltà respiratorie, crisi asmatica, ostruzioni..) e primo soccorso
    • Cenni di anatomia dell’apparato muscolo scheletrico
    • Principali patologie di natura traumatica (fratture, lussazioni, strappi, ferite, ustioni, lesioni del rachide cervicale, traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale, traumi e lesioni toraco-addominali) e primo soccorso
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro
    • Lesioni da freddo e da calore
    • Lesioni da corrente elettrica
    • Lesioni da agenti chimici
    • Intossicazioni
    • Ferite lacero contuse
    • Emorragie esterne

III LEZIONE (4 ORE)

  • Acquisire capacità di intervento pratico : BLS teoria e pratica
    • Principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.
    • Posizione laterale di sicurezza
    • Principali tecniche di primo soccorso delle sindromi cerebrali acute
    • Principali tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta – ostruzione da corpo estraneo teoria e pratica (pacche interscapolari e manovra di Heimlich)
    • Posizione antishock
    • Fowler
    • Principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare
    • Principali tecniche di tamponamento emorragico
    • Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.
    • Esercitazione su manichino per R.C.P.

IV LEZIONE (4 ORE)

  • Approfondimenti sugli interventi di primo soccorso in relazione ai rischi specifici delle aziende : BLS teoria e pratica
    • Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato: funzioni vitali (polso,
      pressione, respiro) stato di coscienza
    • Sostenimento delle funzioni vitali:
      • manovre per la pervietà delle prime vie aeree
      • respirazione artificiale
      • massaggio cardiaco esterno
      • posizioni di sicurezza
      • manovra di Heimlich
      • posizione antishock
      • emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico
      • ustioni
      • ferite
    • Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso
    • Approfondimenti sull’acquisizione capacità di intervento pratico
      • tecniche di primo soccorso delle sindromi cerebrali acute
      • tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta
      • tecniche di rianimazione cardiopolmonare
      • tecniche di tamponamento emorragico
      • tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.
    • Discussione di casistica e di esperienze personali.

METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO

La metodologia di insegnamento/apprendimento deve privilegiare un approccio interattivo che comporta la centralità del discente nel percorso di apprendimento. Garantire un equilibrio tra lezioni frontali, esercitazioni teoriche e pratiche e relative discussioni, nonché lavori di gruppo; favorire metodologie di apprendimento interattive ovvero basate sul problem solving, applicate a simulazioni e situazioni di contesto su problematiche specifiche, con particolare attenzione ai processi di valutazione e comunicazione legati alla prevenzione; prevedere dimostrazioni, simulazioni in contesto lavorativo e prove pratiche.

L’attestato sarà rilasciato a chi ha frequentato il 100 % del monte ore previsto, ed ha superato la verifica finale di apprendimento.

CORSO ADDETTI PRIMO SOCCORSO AZIENDE DI TIPO "A"
(16 ORE)

PREMESSA
Il 3 febbraio 2005 sono entrate in vigore le disposizioni sul pronto soccorso aziendale, D.M. n. 388 del 15 luglio 2003, in linea con l’art.15 – comma 3 del D.Lgs. 626/94 e successive modifiche e integrazioni, che impongono l’individuazione delle squadre di Primo Soccorso all’interno dei luoghi di lavoro, la loro formazione e il loro obbligatorio aggiornamento periodico.

STRUTTURA DEL CORSO
Il corso prevede 12 ore di frequenza obbligatoria per gli addetti al P.S. delle aziende appartenenti ai Gruppi B e C.
Un ulteriore incontro di approfondimento di 4 ore è obbligatorio solo per gli addetti delle aziende appartenenti al Gruppo A.

DESTINATARI
Addetti al Primo Soccorso di Aziende del Gruppo A:

AI: Aziende o unità produttive industriali rientranti:

  • Seveso II
  • Centrali Termoelettriche
  • Nucleare
  • Estrattive e minerarie
  • Sotterraneo
  • Esplosivi, polveri e munizioni

AII: Aziende o unità produttive industriali appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a 4

AIII: Aziende o unità produttive comparto agricoltura con più di 5 lavoratori

Gruppo B: Aziende o unità produttive con 3 o più lavoratori non rientranti nel gruppo A

Gruppo C: Aziende o unità produttive con meno di 3 dipendenti non rientranti nel gruppo A

PROGRAMMA:

I LEZIONE (4 ORE)

  • Allertare il sistema di soccorso
    • Chi è l’addetto al Primo Soccorso aziendale ed i suoi compiti (D.M. 388/2003 e DLgs 626/94)
    • Il 118 (cos’è, come funziona, la chiamata, esempi di chiamata e situazioni tipiche)
    • Cause e circostanze dell’infortunio – la prevenzione degli stessi (previsione dei pericoli evidenti e probabili) – l’autoprotezione
    • Comunicare le informazioni ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza
  • Riconoscere un’emergenza sanitaria
    • Scena dell’infortunio (luogo dell’infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, ecc..) – Le fasi del soccorso
    • Raccolta delle informazioni
    • Aspetti legali del soccorso (omissione di soccorso, stato di necessità..)
    • Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato - le funzioni vitali e l’importanza della loro valutazione/mantenimento in attesa dell’arrivo dei soccorsi : posizionamento dell’infortunato e manovre per la pervietà delle prime vie aeree – massaggio cardiaco esterno - respirazione artificiale
    • Il triangolo della vita (Cervello-Cuore-Respiro) – La catena dei soccorsi
    • Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio – principali emergenze/patologie e primo soccorso : lipotimia, sincope, shock, edema polmonare acuto, crisi asmatica, dolore acuto stenocardico, reazioni allergiche, crisi convulsive, emorragie
    • Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta

II LEZIONE (4 ORE)

  • Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro
    • Emorragie e shock
    • Cenni sulle principali emergenze/patologie neurologiche (lipotimia/sincope, ictus, crisi epilettica)
    • Anatomia e fisiologia dell’apparato respiratorio – principali emergenze/patologie (difficoltà respiratorie, crisi asmatica, ostruzioni..) e primo soccorso
    • Cenni di anatomia dell’apparato muscolo scheletrico
    • Principali patologie di natura traumatica (fratture, lussazioni, strappi, ferite, ustioni, lesioni del rachide cervicale, traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale, traumi e lesioni toraco-addominali) e primo soccorso
  • Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro
    • Lesioni da freddo e da calore
    • Lesioni da corrente elettrica
    • Lesioni da agenti chimici
    • Intossicazioni
    • Ferite lacero contuse
    • Emorragie esterne

III LEZIONE (4 ORE)

  • Acquisire capacità di intervento pratico : BLS teoria e pratica
    • Principali tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N.
    • Posizione laterale di sicurezza
    • Principali tecniche di primo soccorso delle sindromi cerebrali acute
    • Principali tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta – ostruzione da corpo estraneo teoria e pratica (pacche interscapolari e manovra di Heimlich)
    • Posizione antishock
    • Fowler
    • Principali tecniche di rianimazione cardiopolmonare
    • Principali tecniche di tamponamento emorragico
    • Principali tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.
    • Esercitazione su manichino per R.C.P.

IV LEZIONE (4 ORE)

  • Approfondimenti sugli interventi di primo soccorso in relazione ai rischi specifici delle aziende : BLS teoria e pratica
    • Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato: funzioni vitali (polso,
      pressione, respiro) stato di coscienza
    • Sostenimento delle funzioni vitali:
      • manovre per la pervietà delle prime vie aeree
      • respirazione artificiale
      • massaggio cardiaco esterno
      • posizioni di sicurezza
      • manovra di Heimlich
      • posizione antishock
      • emorragie esterne post-traumatiche e tamponamento emorragico
      • ustioni
      • ferite
    • Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso
    • Approfondimenti sull’acquisizione capacità di intervento pratico
      • tecniche di primo soccorso delle sindromi cerebrali acute
      • tecniche di primo soccorso nella sindrome respiratoria acuta
      • tecniche di rianimazione cardiopolmonare
      • tecniche di tamponamento emorragico
      • tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato di primo soccorso in caso di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici.
    • Discussione di casistica e di esperienze personali.

METODOLOGIA DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO

La metodologia di insegnamento/apprendimento deve privilegiare un approccio interattivo che comporta la centralità del discente nel percorso di apprendimento. Garantire un equilibrio tra lezioni frontali, esercitazioni teoriche e pratiche e relative discussioni, nonché lavori di gruppo; favorire metodologie di apprendimento interattive ovvero basate sul problem solving, applicate a simulazioni e situazioni di contesto su problematiche specifiche, con particolare attenzione ai processi di valutazione e comunicazione legati alla prevenzione; prevedere dimostrazioni, simulazioni in contesto lavorativo e prove pratiche.

L’attestato sarà rilasciato a chi ha frequentato il 100 % del monte ore previsto, ed ha superato la verifica finale di apprendimento.

Specifiche di prodotto
Nome dell'attributoValore dell'attributo
SettoreSicurezza
GruppoCorsi
Tipo svolgimentoMultiaziendale
Tipo corsoCorso base
*
*
*
Specifiche di prodotto
Nome dell'attributoValore dell'attributo
SettoreSicurezza
GruppoCorsi
Tipo svolgimentoMultiaziendale
Tipo corsoCorso base

Contattaci per aver informazioni sul prodotto

* I campi con l'asterisco sono obbligatori

*
*
*
*